Dall’uva il vino, dalle migliori vinacce la grappa del Chianti.

Subito dopo la svinatura, le vinacce di Sangiovese e Merlot sono attentamente imballate e trasferite nella piccola distilleria artigianale A&G attigua a Borgo Santinovo. Qui il maestro distillatore Mauro le avvia agli alambicchi per essere distillati con estrema cura con il metodo tradizionale del bagnomaria.
Con i primi tepori della primavera, dopo aver riposato per almeno 4 mesi in acciaio, la grappa bianca è imbottigliata ed affinata per
ulteriori 4 mesi nel buio e nella tranquillità della cantina. Parte del distillato, invece, prima dell’imbottigliamento trova dimora
per sei mesi in piccoli carati di rovere a gradazione moderata, consentendo al prodotto di acquisire il classico colore dorato e allo
stesso tempo di raggiungere una perfetta armonia fra i profumi propri e le note vanigliate del rovere.